Info: +39 0733 233151
Shopping Cart
0
0,00 €

Non hai articoli nel carrello.

Legni

Un elenco dei tipi di legno utiizzati per la realizzazione dei prodotti Meriell:

Legno di Thuya
La tuia (Thuja) è un legno appartenente alla famiglia delle Cupressaceae  originario dell'Alaska, della regione dei Laghi nordamericani, della Cina e del Giappone.Il nome del genere deriva dal greco θυία thyía ("cedro") per il caratteristico odore del legno; in America viene chiamata arborvitae (dal latino, "albero della vita").

Legno di Cocobolo
Il Cocobolo è un legno raro e pregiato, caratterizzato da una grande durezza e dalla resistenza alle intemperie, è inoltre dotato di un profondo colore arancio scuro, con sfumature tendenti al rosso o al marrone e venature di colore più scuro. L'albero appartiene al genere Dalbergia (Dalbergia Retusa) come il palissandro. Per le sue caratteristiche estetiche e meccaniche è estremamente ricercato e viene usato in ebanisteria e per la costruzioni di strumenti ad arco.

Legno d'ulivo
Il legno è duro, compatto ed è resistente al tarlo deve essere essiccato naturalmente per essere lavorato. Viene utilizzato soprattutto nella produzione di utensili da cucina, poiché il legno di ulivo non assorbe né odori e né liquidi è immune dai batteri. Diffuso in tutto il bacino del Mediterraneo, il legno è di colore oro giallo-bruno con striature più chiare e variegato con striature più scure.

Legno d'Ebano del Gabon
L'Ebano è uno dei legni più densi al mondo. E' usato in tornitura, ebanisteria, restauro, liuteria e soprattutto per quelle parti che devono essere particolarmente belle o resistenti all'usura, ad esempio chiavi, mobili e utensili,maniglie, gioielli ,ciotole e intarsi.
L'Ebano assume una finitura eccellente grazie alla sua struttura a pori sottili. Particolarmente raffinate ed eleganti sono le sue penne tornite con questo legno

Ebano macassar
L'ebano macassar (Diospyros celebica) è originario dell'isola di Sulawesi. Non è di colore totalmente nero ma striato in marrone scuro.

Legno Palissandro
Con il termine palissandro si indica comunemente un legname pregiato appartenente al genere Dalbergia Con lo stesso termine possono venire indicate essenze diverse come ad esempio il Machaerium o l' Ocotea.Il legname solitamente si presenta duro, resistente, di porosità abbastanza elevata e di colore marrone (molto variabile anche tra piante della stessa specie) con striature nerastre.

Legno di pero
Il legno del pero selvatico, denso, duro, dalla venatura fine ed uniformemente marezzato viene utilizzato dal Medio Evo da intagliatori e scultori per la produzione di stampi impiegati in pasticceria e matrici per la decorazione delle stoffe. Fino al XX secolo erano ampiamente in uso anche le matrici per i caratteri da stampa e nella fabbricazione di mobili il legno di pero, bruno rosso ed omogeneo, annovera ancora qualche estimatore.

Legno di Bambu o Bamboo
Sono piante sempreverdi, molto vigorose. Possono essere alte da pochi centimetri fino a raggiungere notevoli dimensioni (anche 40 m di altezza e 30 cm di diametro).
Le radici sono rizomatose e la loro tipologia di sviluppo è molto variabile; infatti ritroviamo specie dove le radici si sviluppano considerevolmente in orizzontale o in verticale e si allontanano molto dal loro punto di origine ed altre invece che hanno uno sviluppo molto contenuto, con habitus cespitoso. Il fusto è cilindrico, con internodi cavi e nodi molto evidenti, dai quali si sviluppano le foglie sottili e lanceolate.

Radica di Erica
Ha numerosi rami, anch'essi a portamento quasi sempre eretto. Le foglie sono aghiformi, persistenti e coriacee, verde scuro, normalmente in verticilli di quattro, con margine dentellato. I fiori sono piccoli, penduli, molto numerosi, riuniti in ricche infiorescenze terminali, dal colore bianco-crema e profumati.i Nome comune: Radica. È distribuita in Africa settentrionale e centro-orientale, Europa meridionale, e nelle Canarie.
In Italia ha distribuzione peninsulare con popolazioni presenti anche oltre lo spartiacque appenninico; è presente anche nelle isole (tipico elemento della macchia mediterranea).

Legno di Padouk
Padouk, più raramente padauk o paduk, è il termine con cui vengono commercializzate delle essenze il cui legname viene usato nella costruzione dimobili, parquet, falegnameria d'interni, impiallacciature e strumenti musicali. Veniva impiegato anche nel modellismo, ora in fase di disuso a causa della tossicità delle polveri. Il legname di padouk si ricava da una vasta gamma di specie arboree del generePterocarpus. Ha generalmente tessitura stretta e levigata, fibre leggermente intrecciate e presenta pochi nodi. Ha un ritiro modesto e abbisogna di unastagionatura condotta lentamente per esaltarne la stabilità. Ha una buona lavorabilità e un'ottima capacità di finitura. Mediamente il peso specifico si attesta tra i 750 ed i 900 kg/m³. Le specie più utilizzate crescono in Africa ed in Asia.